quaderni

 

 

PRIMA DEL 1787

 

 

parte seconda – edizione dicembre 2017

da www.pizzofalcone.it

 

PREMESSA 

Il lampione in copertina, sul quale la Nunziatella riflette sé stessa, potrebbe rappresentare uno specchio retrovisore. Immagine emblematica del percorso di una Storia che parla di sé guardandosi dietro.

La prima parte di questi quaderni ha “principiato” con le ultime pagine di un pamphelet che raccoglie l’evoluzione del tempo che precede la “nascita” della Nunziatella. Infatti, l’Appendice documentaria”presenta l’elenco dei nomi di Istruttori, di Docenti e di Allievi del 1° corso, come proiezione simbolica del “dopo” il 1787. In questa seconda “puntata” inizia la documentata narrazione storico-giuridica del saggio di laurea presentato all’Università degli Studi di Torino daAlessio De Felice. Questi, nipote di un Allievo del 1965 della Nunziatella, Adriano De Felice, è stato stimolato dalle troppe e mai stanche repetita di memorie personali che la vita fra parenti lega le radici che accomunano e affratellano le famiglie “nel proprio interno”.

Il Relatore del lavoro di fine corso degli studi di De Felice, prima del suo grande tuffo nel mondo del lavoro, delle professioni e dei mestieri, il Prof. Enrico GentaTernavasio, Ordinario di Diritto Italiano ed Europeo, alla dotta esposizione del suo allievo scrive un’introduzione che qui si riporta nella pagina successiva.

Parole asciutte e di una sintesi espositiva che rispetta i forti contenuti del lungo racconto di Storia attraverso fatti, pensieri e sentimenti di “quel mondo del Sud di ieri” che è stato la fucina del “mondo dell’Italia di oggi”.Certifica la ricerca della tesi di laurea e ne firma la presentazione senza titoli accademici come fosse un “pari grado”. Segno tangibile del rispetto senza fronzoli, semplice e nudo, quel “Preparo alla vita e alle armi che ha avvinto anche lui, il Professore davanti al suo Allievo, quasi fossero vissuti nella stessa camerata. Quel mondo che da oltre due secoli accoglie, educa e accompagna alla vita intere generazioni di giovani con i loro Istruttori e con i loro Docenti, in quel mondo di oggi esalta ilfattore aggregante dell’unità nazionale”, come ricordato dal Prof. Genta Ternavasio, assioma della “Patria – Paese”ancora vivo nelle mura del Rosso Maniero.

Giuseppe Catenacci, l’altro Ex Allievo della Nunziatella, del corso 1953, un po’ “meno giovane” del laureando Adriano De Felice e già menzionato nell’introduzione della prima parte del pizzofalcone 25, ha coordinato nel 2010 la pubblicazione affidandolagli “scaffali” di centinaia di Ex Allievi gelosi custodi della propria Storia e dell’appartenenza ad una stessa grande famiglia. 

Il Centro Studi MONTE ECHIA, con la stesura dei suoi primi quaderni, si propone di diffonderla ad un più vasto numero di lettori le copie di un pamphelet, che nasce “privatoe riservato al “grande” cerchio dei “nunziatelli” e delle loro storie fra le mura del Rosso Maniero, l’antico noviziato dei Gesuiti.

I seguenti capitoli tratteranno:

  • Introduzione,
  • Gli Antichi Istituti di Formazione Militare
  • La Nunziatella di Pizzofalcone,
  • Amministrazione e norme giuridiche,
  • Carriera,
  • La Nunziatella oggi,
  • Conclusioni.

Questa edizione comprenderà i primi due.

Allegati